“CAPALBIO MARE SICURO”: COMUNE E PRIVATI INSIEME PER LA GESTIONE DELLA SPIAGGIA

Al mare in sicurezza, ma con il massimo comfort
Residenti e turisti potranno fruire in sicurezza e nel massimo comfort degli arenili, con misure di distanziamento sociale più ampie rispetto a quanto previsto dal Governo e dalla Regione.
Ambiente e salute sono le priorità dell’amministrazione Bianciardi.
 

“I gestori da parte loro – aggiunge Marzia Stefani, assessore ai lavori pubblici - si sono resi disponibili a picchettare gli spazi di spiaggia pubblica adiacenti ai loro stabilimenti, in modo da permettere ai bagnanti di disporre le loro attrezzature da spiaggia in uno spazio superiore a 10 metri quadri per punto ombra, con un distanziamento superiore ad un metro gli uni dagli altri per garantire il passaggio”. Il resto della spiaggia libera, invece, dovrà essere gestito secondo quanto previsto dal Governo e dalla Regione e quindi mantenendo la dimensione minima di 10 metri quadri a punto ombra e la distanza minima tra le attrezzature (come teli, lettini, sdraie) non inferiore a un metro e mezzo.

Per accedere gli arenili pubblici, quindi non ci sarà bisogno di prenotazione e chi vorrà fruire del litorale potrà utilizzare, per raggiungerele spiagge, delle passerelle di legno parallele, che proprio in questi giorni sono state in parte installate e sono collocate a distanza di un metro l’una dall’altra. In questo modo si potrà garantire un percorso per accedere e uno per lasciare la spiaggia, consentendo alle persone di spostarsi, mantenendo il distanziamento di almeno un metro lungo i camminamenti ed evitando così di utilizzare la mascherina.

In tutte le spiagge libere, in prossimità della pedane, saranno istallati i raccoglitori per la raccolta differenziata “… perché oltre alla salute pubblica – precisa il sindaco Bianciardi – vogliamo favorire anche la pulizia e il rispetto dell’ambiente”. Sarà compito dei gestori degli stabilimenti balneari controllare la fruibilità degli spazi adiacenti alle loro concessioni, effettuando gli eventuali piccoli lavori di manutenzione che si renderanno necessari.

Inoltre all’ingresso di ogni spiaggia libera, da Macchiatonda al Chiarone, passando per la Torba e il Passetto di Burano, si trovano dei pannelli informativi legati proprio all’iniziativa “Capalbio mare sicuro” con le regole da rispettare per evitare il contagio da Covid 19.
“Un modo chiaro e semplice per garantire comfort, privacy e la massima libertà di movimento senza mettere a rischio la propria salute e quella degli altri”, precisa il sindaco. “L’amministrazione – conclude Bianciardi – sta lavorando su più fronti per far sì che l’estate a Capalbio sia serena, sicura e sostenibile, ma molto dipende anche dal senso di responsabilità di ognuno: abbiamo fatto tanti sacrifici negli ultimi due mesi e non dobbiamo vanificarli con comportamenti irresponsabili o irrispettosi. Siamo sicuri che, da parte dei residenti e degli ospiti, un atteggiamento maturo e coerente con le regole che ci siamo dati farà trascorrere una magnifica vacanza a tutti”.

Ultime notizie

Comunicato stampa

UNA STIMA DI 125 PRESENZE IN ESTATE

Nonostante l'emergenza sanitaria buoni i risultati stimati. Ma si deve puntare all'internazionalizzazione

Avviso

AVVISO AL PUBBLICO

Venerdì 9 ottobre, gli uffici comunali rimarranno chiusi al pubblico dalle 10.30 alle 13.00 per un corso di aggiornamento a tutto il personale dipendente

Avviso

NUOVO ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO

Dal 2 ottobre cambiano gli orari di apertura degli Uffici Comunali