E-STATE A CAPALBIO

Dall’11 luglio al 31 agosto, musica, cinema, libri, teatro e arte.
Un programma ricco di eventi, curato da Fondazione Capalbio con il patrocinio del Comune e la collaborazione di soggetti del territorio.

Karima con la collaborazione dell’etichetta discografica Jando Music e il Quartetto di Cremona tra gli ospiti delle serate musicali; arte nelle vie del borgo con il progetto di realtà aumentata “Augmented Liberty”; confermati Capalbio Libri e il Premio Internazionale Capalbio Piazza Magenta; incontro con il regista Niccolò Maria Pagani.  


Musica, cinema, libri, teatro, arte: sono questi gli ingredienti del cartellone estivo di Capalbio, promosso da Fondazione Capalbio, con il patrocinio del Comune e la collaborazione di altri soggetti del territorio: un’offerta variegata, che parte l’11 luglio con il concerto di Karima, e che termina con “Arte&Vino”, percorsi enoartistici a cura dell’associazione Culturale Il Frantoio e CapalbioèVino. Un calendario che alterna importanti riconferme ad altrettante novità e che vuole offrire momenti di incontro adatti a diversi pubblici e gusti.

“Questo cartellone estivo rappresenta l’esordio dell’attività di Fondazione Capalbio – spiega la presidente Maria Concetta Monaci – che è nata alla vigilia del lockdown e che non ha potuto, per questo, lavorare ad alcuni progetti che avevamo messo in cantiere. Il calendario estivo che proponiamo, e che è realizzato in collaborazione con i tanti soggetti attivi sul territorio, vuole essere però un segnale per la comunità: Capalbio ha bisogno di eventi culturali importanti e di qualità che vadano a sostegno delle attività produttive, che siano di interesse per i residenti e per i turisti che scelgono la nostra terra e che propongano esperienze forti da riprendere e sviluppare in futuro, anche nei periodi di bassa stagione”. Con questo cartellone estivo dal titolo “E-state 2020 a Capalbio” si è voluto mettere in rete e coordinare quello che il territorio può offrire, confermando le esperienze già note ed apprezzate, ma anche proponendo temi nuovi, come la musica e l’arte, ad esempio, ma anche attività per i bambini.

“Nonostante le problematiche legate alle misure di sicurezza necessarie per il contenimento del Covid-19 – sottolinea Lucia Biagi, consigliera di Fondazione Capalbio – siamo riusciti a mettere in piedi un cartellone di qualità. Abbiamo dovuto fare delle scelte che ci permettessero di ospitare un numero congruo di spettatori, nonostante le misure di sicurezza, e che ci hanno portato a cambiare anche alcune delle location tradizionali come piazza Magenta, scenario tradizionale di Capalbio Libri e del Premio Internazionale Capalbio, e spostarle sul sagrato della chiesa di Borgo Carige”. Un valore aggiunto, però, come sottolinea la presidente Monaci: “Non  solo perché quello spazio è accogliente e funzionale, ma anche perché rappresenta storicamente uno spazio aggregante per la comunità: la chiesa di Borgo Carige, infatti, non solo è un tipico esempio di architettura della Riforma agraria, ma ha rappresentato per anni il luogo di incontro e ritrovo per chi arrivava in questo territorio”.

Accanto agli appuntamenti tradizionali con “Capalbio Libri Il piacere di leggere” a cura di Zigzag e in programma dal  4 all’8 agosto, e al Premio Internazionale Capalbio Piazza Magenta, in cartellone per sabato 29 agosto, ci sarà anche spazio per la poesia con una serata dedicata a Dante il 18 luglio e curata da Stefano De Sando, ci saranno anche importanti appuntamenti musicali: l’evento di apertura della stagione con il concerto di Karima, sabato 11 luglio, il concerto d’archi del Quartetto di Cremona, sabato 25 luglio e  l’esibizione del Cromatica Music Duo di domenica 26 luglio e domenica 16 agosto.

Imperdibili anche gli appuntamenti dedicati all’arte: da venerdì 24 luglio, al via “Augmented Liberty”, una mostra d’arte collegata a esperienze di realtà aumentata per le vie del paese: attraverso un’applicazione sarà possibile, infatti, vivere l’esperienza di una sorta di “caccia al tesoro” dedicata all’arte. In vari punti del paese si potranno vedere, virtualmente, le opere in mostra nella Galleria “Il Frantoio” e interagire con queste per esempio scattandosi delle foto. E ancora domenica 2 agosto,  si inaugura la quarta edizione di Capalbio Contemporary Art, una mostra d’arte collettiva realizzata dalle Officine Chigiotti e dall’associazione Il Frantoio, mentre venerdì 28 agosto a partire dal volume di Claudia La Malfa si parla de “La rivoluzione di Raffaello” con ospiti d’eccezione. Sarà dedicato ai percorsi “enoartistici” l’evento “Arte&Vino”, giunto ormai alla settima edizione: un viaggio esperienziale diffuso sul territorio, che mette insieme arte e prodotti tipici, coinvolgendo molte cantine capalbiesi e dando vita a tour guidati che, partendo dal sapore e dai profumi dei vini porteranno alla scoperta di opere.

Uno spazio particolare è dedicato poi al cinema. Sono molti gli appuntamenti in programma, durante i due mesi estivi, con il ciclo “FilmInsieme” e la proiezione di pellicole nell’ambito del Premio Lux, il premio cinematografico del Parlamento Europeo. “Abbiamo deciso – spiega Federica Giacon, consigliera di Fondazione Capalbio – di affiancare al progetto di cinema parrocchiale che già da due anni porta avanti il gruppo parrocchiale #capalbiogiovani ad altri momenti. Provando anche a utilizzare il cinema per dare spunti di riflessione su temi importanti”. Come quello al centro dell’incontro in programma per giovedì 30 luglio, quando sarà proiettato il docufilm “Se ti abbraccio non aver paura”, di Niccolò Maria Pagani (che sarà presente all’incontro). Un film che documenta il viaggio di Franco e Andrea Antonello, un padre e un figlio autistico. Una storia in parte raccontata nell’omonimo libro di Fulvio Ervas e ripresa, con aspetti romanzeschi, nel film di Gabriele Salvatores. Con il docufilm di Pagani i due decidono di rivivere e documentare l’esperienza del viaggio, dando vita a un road movie che offrirà l'occasione per affrancarsi dallo stereotipo della disabilità e portare il focus su concetti come "persona”, "relazione", "inclusione".

Oltre a questi momenti saranno anche altri gli appuntamenti valorizzati da questo cartellone estivo, come gli spettacoli dell’Antico Teatro dei Burattini o la storica Sagra del Cinghiale, giunta quest'anno alla sua 55a edizione, organizzata dal Cosc dal 9 al 13 settembre.

“La stagione di eventi raccolti e organizzati in questo cartellone curato da Fondazione Capalbio – dicono il sindaco Settimio Bianciardi e l’assessore Gianfranco Chelini – rappresentano un importante risultato per questa amministrazione: non solo perché riescono a mettere insieme un’offerta di qualità che sa valorizzare esperienze già presenti e appuntamenti nuovi, ma anche perché in questo momento di emergenza sanitaria che stiamo vivendo non era così scontato poter arrivare a definire un cartellone estivo, che trova spazio anche in luoghi normalmente non utilizzati per questi scopi, ma che rappresentano il nostro territorio”.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti e per partecipare è necessario rispettare il distanziamento sociale e utilizzare la mascherina.


Per maggior dettagli:

338 9315275 (per informazioni su FilmInsieme) o
329 0943246 (per informazioni sulle mostre) o
inviando un’email a fondazionecapalbio@gmail.com

Ultime notizie

Comunicato

E-STATE A CAPALBIO

Dall’11 luglio al 31 agosto, musica, cinema, libri, teatro e arte.
Un programma ricco di eventi, curato da Fondazione Capalbio con il patrocinio del Comune e la collaborazione di soggetti del territorio.

Avviso

PERIODO A RISCHIO INCENDI BOSCHIVI

Dal 1 luglio al 31 agosto e negli altri eventuali periodi di massimo rischio, proclamati dalla Regione, vige il divieto assoluto di qualsiasi tipo di abbruciamento, indipendentemente da orari e da distanze dal bosco.

Notizia

L’Enpsa dona 20 pacchi alimentari al Comune di Capalbio

Venti pacchi alimentari da distribuire ad altrettante famiglie sul territorio per far fronte alle situazioni di difficoltà.