Regolamento Urbanistico Adottato

Il progetto di regolamento per l'adozione

L'uffico di piano in seguito agli indirizzi dati dall'Amministrazione con delibera di Giunta N.154 del 31/12/2008, ai contributi forniti dai cittadini e dalle associazioni nella fase di partecipazione e in conformità alle disposizione del piano strutturale vigente e della V.A.S.I., ha redatto una proposta di primo regolamento urbanistico che, dopo il passaggio nella commissione consiliare urbanistica e lavori pubblici, sarà posta all'adozione in uno dei prossimi consigli comunali.

IL REGOLAMENTO URBANISTICO E' STATO ADOTTATO NELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 10.05.2011

 

ELENCO ELABORATI REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

Le cartografie possono essere in scala a 2000 (nella prima colonna) oppure in scala a 10000 (nelle altre colonne e in tale caso sono suddivise in 4 parti)

Si fa presente che oltre alla possibilità di scaricare i file tramite internet, è possibile reperire direttamente il CD contenente tutti gli elaborati (in formato PDF) costituenti la proposta di regolamento urbanistico facendo richiesta al Settore Tecnico del Comune.

"I dati pubblicati hanno valore puramente informativo. Il dato interrogato, visualizzato ed eventualmente stampato da Internet è puramente indicativo e non è soggetto alla certificazione legale di cui l'unico responsabile rimane l'Ufficio Urbanistica Comunale".

Nota. Le cartografie sono in formato PDF e i files sono molto grandi, si sconsiglia la loro apertura con connessioni lente.
I documenti in  questa sezione possono non essere completi.


 

RELAZIONI

1-RELAZIONE ILLUSTRATIVA

2-NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE
A) SCHEDE DI ORIENTAMENTO PROGETTUALE - AREE DI TRASFORMAZIONE (At) E COMPARTI DI PEREQUAZIONE (Cp)
B) AREE SOTTOPOSTE AD ESPROPRIO
C) NUCLEI RURALI ORDINARI
D) SCHEDE NORMATIVE DEI BENI ARCHITETTONICI DEL SISTEMA PREVALENTEMENTE NON URBANIZZATO
 
3-CARTOGRAFIA
CODICE DESCRIZIONE 2000 1/10 2/10 3/10 4/10
TAV.1 GESTIONE E TRASFORMAZIONE DEL TERRITORIO NON URBANIZZATO
    X
    X    X  X

 GESTIONE E TRASFORMAZIONE DEL TERRITORIO CENTRI E NUCLEI ABITATI 

TAV.2.1 CAPALBIO CAPOLUOGO   X



 
TAV.2.2 BORGO CARIGE   X        
TAV.2.3 CAPALBIO SCALO   X  
   
TAV.2.4 TORBA   X        
TAV.2.5 CHIARONE   X        
TAV.2.6 ALTRI NUCLEI E MACCHIATONDA   X        
TAV.3 ASSIMILAZIONE ALLE ZONE OMOGENEE      X
   X   X
   X  
TAV.4 FASCE DI RISPETTO E VINCOLO IDROGEOLOGICO      X    X   X    X  
TAV.5 CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO E PIANO PAESISTICO REGIONALE      X    X   X    X  
TAV.6 AREE DI RILEVANTE VALORE PAESAGGISTICO      X     X   X    X  
TAV.7 AREE DI COLLEGAMENTO ECOLOGICO FUNZIONALE (1:20.000)
  X
TAV.8 AREE VOCATE ALLE COLTURE AD ALTO REDDITO (1:20.000)   X
4-I DOSSIERS
DOSS. A BARRIERE ARCHITETTONICHE   X
DOSS. B ANALISI DEI TESSUTI - RELAZIONE   X
DOSS. B ANALISI DEI TESSUTI - TAVOLE (1:2000)   B1 B2 B3 B4
5-ELEBORATI DELLE ATTIVITA DI VALUTAZIONE
  RELAZIONE DI SINTESI DELLA VALUTAZIONE INTEGRATA

  RAPPORTO AMBIENTALE DEFINITIVO
  SINTESI NON TECNICA DEL RAPPORTO AMBIENTALE
  STUDIO DI INCIDENZA AMBIENTALE
6-ELABORATI PER GLI ASPETTI GEOLOGICI E IDROGEOLOGICI 
  RELAZIONE E SCHEDE DI FATTIBILITA
TAV.1 CARTA DELLA FATTIBILITA' - CAPALBIO (1:2000)
TAV.2 CARTA DELLA FATTIBILITA' - BORGO CARIGE (1:2000)
TAV.3 CARTA DELLA FATTIBILITA' - CAPALBIO SCALO (1:2000)
TAV.4 CARTA DELLA FATTIBILITA' - TORBA (1:2000)
TAV.5 CARTA DELLA FATTIBILITA' - CHIARONE (1:2000)
TAV.6A CARTA DELLA FATTIBILITA' - NUCLEI RURALI POLICENTRICI 1 (1:2000)
TAV.6B CARTA DELLA FATTIBILITA' - NUCLEI RURALI POLICENTRICI 2 (1:2000)
7-ELABORATI PER GLI ASPETTI IDRAULICI
  RELAZIONE TECNICA
ALL.1 MODELLISTICA IDROLOGICA IDRAULICA
ALL.2 RISULTATI DELLA MODELLISTICA IDROLOGICA IDRAULICA
TAV.7.1 COROGRAFIA - PLANIMETRIA DEI CORSI D'ACQUA STUDIATI (1:10.000)
TAV.7.2 MODELLO IDROLOGICO DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI BORGO CARIGE (1:10000)
TAV.7.3 PLANIMETRIA DI RILIEVO E MODELLO IDRAULICO DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI BORGO CARIGE (1:1000)
TAV.7.4 SEZIONI FLUVIALI STATO ATTUALE CON LIVELLI TR20-30-200-500 ANNI DEI CORSI D'ACQUA DELL'AREA DI BORGO CARIGE
TAV.7.5 PERICOLOSITA' IDRAULICHE AI SENSI DEL D.P.G.R N.26R DEI CORSI D'ACQUA DELL'AREA DI BORGO CARIGE E INVILUPPO DELLE PERICOLOSITA' (1:2000)
TAV.7.6 MODELLO IDROLOGICO DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI PESCIA FIORENTINA
TAV.7.7 PLANIMETRIA DI RILIEVO E MODELLO IDRAULICO DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI PESCIA FIORENTINA
TAV.7.8 SEZIONI FLUVIALI STATO ATTUALE CON LIVELLI TR 20 - 30 - 200 - 500 ANNI DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI PESCIA FIORENTINA
TAV.7.9 PERICOLOSITA' IDRAULICHE AI SENSI DEL D.P.G.R. 26R DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI PESCIA FIORENTINA E INVILUPPO DELLE PERICOLOSITA'
TAV.7.10 MODELLO IDROLOGICO DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI BORGO GIARDINO
TAV.7.11 PLANIMETRIA DI RILIEVO E MODELLO IDRAULICO DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI BORGO GIARDINO
TAV.7.12 SEZIONI FLUVIALI STATO ATTUALE CON LIVELLI TR 20 - 30 - 200 - 500 ANNI DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI BORGO GIARDINO
TAV.7.13 PERICOLOSITA' IDRAULICHE AI SENSI DEL D.P.G.R. 26R DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI BORGO GIARDINO E INVILUPPO DELLE PERICOLOSITA'
TAV.7.14 MODELLO IDROLOGICO DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI TORRE PALAZZI
TAV.7.15 PLANIMETRIA DI RILIEVO E MODELLO IDRAULICO DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI TORRE PALAZZI
TAV.7.16 SEZIONI FLUVIALI STATO ATTUALE CON LIVELLI TR 20 - 30 - 200 - 500 ANNI DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI TORRE PALAZZI
TAV.7.17 PERICOLOSITA' IDRAULICHE AI SENSI DEL D.P.G.R. 26R DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DI TORRE PALAZZI E INVILUPPO DELLE PERICOLOSITA'
TAV.7.18 MODELLO IDROLOGICO DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DELLA FOCE DEL CHIARONE
TAV.7.19 PLANIMETRIA DI RILIEVO E MODELLO IDRAULICO DEI CORSI D' ACQUA NELL'AREA DELLA FOCE DEL CHIARONE
TAV.7.20 SEZIONI FLUVIALI STATO ATTUALE CON LIVELLI TR 20 - 30 - 200 - 500 ANNI DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DELLA FOCE DEL CHIARONE
TAV.7.21 PERICOLOSITA' IDRAULICHE AI SENSI DEL D.P.G.R. 26R DEI CORSI D'ACQUA NELL'AREA DELLA FOCE DEL CHIARONE E INVILUPPO DELLE PERICOLOSITA'
TAV.7.22 RACCORDO CON LE PERICOLOSITA' DEL PIANO STRUTTURALE
7.RT RELAZIONE TECNICA
7.ALLEG.1 MODELLISTICA IDOLOGICA - IDRAULICA
7.ALLEG.2 RISULTATI DELLA MODELLISTICA IDROLOGICA - IDRAULICA

 

Procedura di Deposito del R.U.

Il regolamento Urbanistico è stato depositato presso la sede comunale a partire dal giorno 01.06.2011 (data di pubblicazione del relativo avviso sul BURT) per 45 giorni consecutivi affinchè chiunque potesse  prenderne visione e formulare proprie osservazioni. Il responsabile del Procedimento ed il Garante della Comunicazione hanno predisposto avvisi informativi  (scarica avviso), oltre quanto previsto dalle norme.

E stato altresì predisposto un  modello per  facilitare la presentazione di  osservazioni . Tale modello, il cui utilizzo era comunque facoltativo, era disponibile presso l'ufficio tecnico comunale e scaricabile direttamente da questa pagina - scarica modello per osservazioni.

LE OSSERVAZIONI DOVEVANO  PERVENIRE ENTRO IL 18.07.2011

SONO PERVENUTE COMPLESSIVAMENTE N. 150 TRA OSSERVAZIONI E CONTRIBUTI E N. 8 OSSERVAZIONI PER IL PROCEDIMENTO DI ESPROPRIO

 

Procedura di VAS (Legge RT 10/2010) - VI (Legge RT 1/2005 - Regolamento 4/R)

Il regolamento urbanistico è soggetto alla procedura di Valutazione ambientale strategica ai sensi della L.R.T. N.10/2010 e a valutazione integrata ai sensi della L.R.T. 1/2005 e relativi regolamenti di attuazione.

Il Comune ha proceduto ad assumere proprie determinazioni sul procedimento di VAS con delibera di giunta comunale N. 13 del 11/02/2011.
Con delibera della giunta comunale N. 16 del 18/02/2011 è stato avviato il procedimento di VAS e VI.
La documentazione del procedimento è stata trasmessa agli enti indicati che hanno fornito i propri contributi.

Per quanto concerne i contributi e la partecipazione si  rimanda a quanto contenuto nella relazione di valutazione integrata e nel rapporto ambientale redatto a cura del professionista incaricato Prof. Arch. Maurizio Bradaschia e alle pagine del garante della comunicazione.

Il Comune, unitamente al Regolamento Urbanistico, ha adotatto il rapporto ambientale definitivo e la sintesi non tecnica della VAS ai sesnsi della Legge RT 10/2010. Tali atti sono stati depositati per 60 giorni presso l'ufficio tecnico comunale per la possibilità di prenderne visione e presentare  osservazioni. Anche per le osservaazioni alla procedura di VAS è stato redatto appostito avviso Tali osservazioni dovevano pervenire entro il  01/08/2011 - scarica avviso di deposito.

Anche per le osservazioni alla VAS  era utilizzabile, facoltativamente, il   medesimo modello predisposto per le osservazioni al RU compilando solo la sezione VALUTAZIONE.

Per le osservazioni ai procedimenti e le controdeduzioni si rimanda alla pagina "Regolamento Urbanistico Approvato"